Buongiorno, sole di Tokyo…

… che saluta il mio finto mattino
abbraccio tiepido, elettrico
sulla bocca dello stomaco,
la sensazione…
dei puntini di sospensione.

Di canti a bassa voce
di fiato sospeso
in un angolo di mondo
dove il tempo si e’ fermato.

Spostare le lancette avanti e indietro
con il sorriso di chi sa che non serve.
Apporre forzatamente un futuro
che non si fa sentire nell’aria,
il presente.

Mentre il passato strega e non si lascia rimuovere.
Sospeso
Fusa di gatto
Rumori di macchinari
Tubare di piccioni

Immutabile come vasti campi di fiori
Luogo adatto per le lunghe attese.
Luogo in attesa
in un mondo che non attende,
Luogo sebbene diverso, sempre uguale,
in un mondo che non c’e’ il rischio
di ritrovarlo uguale.

Si sente un tintinnare di chiavi, e un rumore di borsa da viaggio.
Buongiorno sole di Tokyo, che brilla e tutto sospende.
Parto, ma tornero’.

Perche’ non sono stasi, ne’ abbandono.
Chiamiamola vacanza, mentre giro le chiavi
Nella porta verso l’esterno che non c’e’ mai stata.
Culla, te ne prego, la mia gattona.

Arrivederci.


Ci sono volte che
i propri doni
ci sembrano maledizioni.

La lucidita’ analitica estrema, l’intuito…
I sentimenti.

Annunci

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in No Category. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...