Una land per Kojishi

Il mio avatar ha cambiato diverse case.

La mia prima abitazione in assoluto e’ stata una casa che "condividevo" con Toshiya. In realta’ ero niubbo, scazzato e molto poco capace di indovinare i suoi gusti, quindi anche se lui insisteva con "arredala tu", non sapevo da che parte iniziare. Risultato, la casa a terra e’ sempre stata una cosa semivuota e tristissima, mentre per aria c’era una skybox davvero bella, tutta costruita dal prode tosh.

In seguito, del tutto casualmente, mi e’ stata offerta da Ash una sistemazione in un castello del tutto identico a quello presente nella sim Legenda. Era la sua casa, era enorme, e le piaceva l’idea di viverci da sola isolata… ma alla fine della fiera, era vuota. Cosi’ s’era fatta un esercito di amici tutti attorno, ad ognuno ha concesso un tot di prim, e una stanza.
Li’ sono nati i miei primi esperimenti di arredamento, che giudico da sempre assolutamente pessimi, ma comunque per qualche strana ragione sono sempre stati i piu’ apprezzati (dopo quelli della leonessa, ovviamente).

Al castello si e’ quindi sostituito un grosso palazzo di marmo che faceva molto Resident Evil, ma a differenza del castello era molto, molto dispersivo. Proprio in quel momento, il cambio contratto della mia adsl mi ha costretto a un cubicolo con pochi prim in cielo, con un 56k.
E’ stato un periodo veramente piacevole, sebbene la condizione fosse estremamente frustrante. Per di piu’ mi venivano a trovare persone di ogni tipo, diventavo un po’ un punto di incontro serale.

Sceso al palazzo, mi son quindi fatto un’altra cameretta, e anche quella era piuttosto carina… Ma e’ stata abbastanza presto ownata da un ennesimo cambio di feeling della sim, e si e’ istituito… Il residence.

Il residence era uno dei piu’ clamorosi flop sociali della storia delle mie abitazioni, il che aveva un lato negativo (la gente attorno era poca, veniva a casa malvolentieri, non arredava bene, non ci voleva probabilmente fra i piedi, litigava, ed altre cagate), ma anche uno positivo: siccome alla fine ci abitavamo praticamente solo io e Juste, era diventata la base operativa dei Karas!
Le notti sul tetto di quel residence non hanno prezzo, ne mai l’avranno, e le nostre stanze "da single" erano una figata.

Per rendere la costruzione piu’ consona all’utilizzo di sole due persone, ci hanno quindi sparati in cielo con due skybox. Li’ il mio delirio di onnipotenza e’ esploso, ma quello del mio fedele giocatore 2, se mai e’ esistito, e’ proprio morto del tutto, sulle note di "Kei, ci manca solo questa ora, la nostra casa, la nostra base… Se dovesse cambiare il morale delle truppe scenderebbe sotto lo zero…", e cosi’ e’ stato.
Il senso del fare qualcosa di bello, vista l’eccessiva volatilita’ delle cose, s’era perso del tutto, e nonostante fossero stati periodi di gran casino sociale, in realta’ i Karas non facevano che sballottarsi in mezzo a una folla a cui non erano piu’ abituati, una valanga di problemi che non reggevano per niente bene, e la sensazione che le cose stessero perdendo velocemente un senso.
Tutto questo i muri lo urlavano, assieme a tutto cio’ che li teneva ancora in qualche modo li’.

Poi, 001 lascia un bigliettino sul tavolo e scappa con il suo zaino, lo si sapeva, lo si sapeva, lo si sapeva.
Dopo una relativamente lunga attesa, la sua casa salta per aria e la mia viene rifatta del tutto, allo scopo di renderla semplicemente esteticamente molto invidiabile.
Un successo, direi.
Ma Ash a un certo punto si stufa di mantenere la land solo per un povero pirla, giustamente, e pianto tutto li’.

Seguono due catapecchie arraffazzonate da tosh, e il delirio emotivo interiore piu’ totale.

Immagino il mio avatar in pensione, a pescare nel frattempo che aspetta qualcosa, bho, non si sa bene cosa, in riva ad una spiaggia, lui che odia tanto il mare.

Alla fine qualcosa scatta, l’ennesima discussione su chi mi arrogo il diritto di frequentare (neanche tanto assiduamente), fa scattare una molla, ed e’ ora per il nostro eroe di prendersi un pezzo di terra.
Un pezzo di terra dove entra chi gli pare, dove le cose cambiano solo e soltanto se lo vuole lui. Un pezzo di terra dove non ci sono regole ne’ restrizioni, ne’ falsi propositi di lussuria.
PG, in realta’ un po’ come lui.
Aperta a tutti e al pubblico (serve anche per esporre le sue foto), in realta’ un po’ come lui.

Vediamo questa bella casina cosa avra’ il potere di fare e cosa no…

Nel frattempo, se vi incuriosisce, sentitevi liberi di visitarla: http://slurl.com/secondlife/Croix/8/7/61

Annunci

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...