CALDO!

Vivere a Milano e’ bellissimo.

E non lo dico con ironia, io amo la mia citta’ spassionatamente, le opportunita’ che offre, la freddezza rassicurante della gente, l’efficienza di certi servizi, il meraviglioso mondo che si srotola di notte fra le strade illuminate del centro.

C’e’ una sola cosa che detesto molto vivamente della mia citta’, ed e’ il clima estivo.
In estate a Milano fa caldo. Ma non un caldo normale, un caldo… fisico.
Hanno un bel dire le persone che abitano in cosiddette regioni calde che di sicuro e’ peggio da loro, no no, qui si arriva all’impossibile.
L’aria si respira male da quanto accuratamente mischia umidita’ ed inquinamento, e amplifica il peso della temperatura in maniera rischiosissima.

Sudi, e al tuo sudore si aggiunge questa patina appiccicosa di difficile rimozione, che ti ostruisce ogni possibilita’ di evaporazione, puzzi, pesi, sei viscido, da un fastidio mortale.
Gia’ di per se, io detesto il sudore, ma ci sono tipi di sudore che sono ampiamente sopportabili, in quanto vengono assorbiti dagli abiti in gran parte, e con una doccia senza stare neanche tanto a tribolare si leva, e non torna piu’ per giorni.
No.
Questo sudore ti resta sul corpo, ti riscalda come una giacca, ti rende orribile, ti sporca i capelli e li unisce al monoblocco di calore viscidume e ODIO che si fa strada addosso a te.
Una doccia non e’ sufficiente, devi GRATTARTELO via, e per di piu’ si riforma in continuazione, quasi istantaneamente, e’ una cosa che non riesco a sopportare.
D’estate, infatti, sono quasi sempre di pessimo umore.
Se poi ci aggiungiamo la pressione molto bassa e la pelle oversensibile ai raggi solari, iniziamo ad avere qualche serio problema ad uscire di casa.

Quando mi sdraio d’estate la schiena si rifiuta di rimuoversi dal materasso, come se qualcosa la risucchiasse li’, salvo poi diventare il letto uno schifo di sudore, e dovermi alzare, dover cambiare, dover fare docce (che io DETESTO fare guardacaso) in continuazione, lavare i capelli almeno tre volte piu’ spesso del solito (mi cadranno tutti…), barcollare, vivere attaccato al Polase per non svenire in continuazione, uscire di casa con le maniche o con un’altrettanto dannatamente schifosamente oleosa protezione solare sulle braccia…

Perche’ tanto non ci sono ferie, non c’e’ tempo, non ci sono soldi, e allora a che serve l’estate se non puoi fuggire dalla tua citta’, lasciando che sia chi resta a subire l’overheating esterno che i condizionatori d’aria che la gente usa per sopravvivere causa regolarmente?
Certo, perche’ ne ho uno anche io, ma me ne servirebbe uno per dannata zona della casa, e poi la gente a cui pago l’elettricita’ mi regalerebbe una Ferrari a fine anno anche se non ho la patente, visti i soldi che dovrei lasciar loro.

In tutto questo, ogni volta che mi alzo a fatica da quel letto perche’ inizia a darmi fastidio, mentre il mio corpo sempre dannatamente malfunzionante continua a vacillare qua e la per la casa facendomi sembrare uno spettro, facendo dentro e fuori dalla vasca da bagno in continuazione, mi perdo sempre gli occhiali da qualche parte, e partono gli imprechi.
Ritrovati annaspando con le mani in uno dei soliti posti (o davanti al pc, o sul comodino, o in bagno, o sulla piattaia in corridoio), posso dedicarmi a mangiare.
Si, perche’ di solito non ho neanche un briciolo di fame, mentre d’estate succede un simpatico circolo vizioso, vale a dire: non ho voglia di esistere, non riesco a muovermi, non voglio sudare, odio le cose calde addosso, ergo non faccio l’amore volentieri.
Questo mi causa una qual certa frustrazione, che riesco a sedare mangiando roba dal sapore delizioso.
Controindicazione: In teoria i medici mi hanno proibito di ingerire qualsivoglia cosa dal sapore delizioso.
Tragica ammissione: me ne sto sbattendo le palle, e la cosa sembra non avere alcun influsso sulla mia salute. Negativo, quantomeno, almeno sto in piedi.

Insomma, "Milano bacio di ghiaccio" e’ proprio nel periodo in cui si ghiaccia a dare il suo meglio.
E io non vedo l’ora che quel periodo torni.

Annunci

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a CALDO!

  1. X ha detto:

    e qui mi sembra non solo doveroso ma assolutamente obbligatorio darti completamente ragione.
    caspiterina, per non dire altro. e non ce la si fa più eh?
    basta! alto adige, sto arrivando.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...