Vento

Vento, questo io sono e sempre saro’, sebbene io sia un cosiddetto "segno d’acqua".
 
Vento che carezza, accoglie, trasporta, vento che c’e’, ma non si vede.
Vento che puoi influenzare per poco, che puoi sentire, respirare, dal quale puoi lasciarti fendere, carezzare.
 
Non mi appartengono luoghi, non appartengo a persone.
Non mi lascio imprigionare, e non mi lascio trattenere.
Non mi lascio plasmare, non mi lascio vedere.
Ma prendo, sposto, sono la causa, sono il veicolo,
Sono la forza a cui puoi affidarti per volare quando sei un uccello pigro.
 
Grazie sole che tutto scalda, per questo momento di calore
Grazie acqua che muta in ghiaccio, per questo momento di refrigerio.
Grazie pietra, che scagliata in mezzo a me, per un po’ e’ riuscita a fendermi, e produrre un suono.
 
E vado, mi potrai vedere se vorrai… Libero, sicuro di cio’ che non lascero’ mai che sia.
Sapresti reggere un uomo che e’ vento?
Un uomo che e’ vento davvero, non in attesa di qualche cosa che lo redima.
 
La seccante certezza di non essere tutto cio’ che sfiora.
 
La seccante certezza di essere destinati ad aspettare che gli vada di tornare.
Annunci

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Vento

  1. MarSia ha detto:

    "Non mi appartengono luoghi, non appartengo a persone.Non mi lascio imprigionare, e non mi lascio trattenere.Non mi lascio plasmare, non mi lascio vedere.Ma prendo, sposto, sono la causa, sono il veicolo,Sono la forza a cui puoi affidarti per volare quando sei un uccello pigro."…..credo che queste siano le persone davvero più forti, e davvero le più deboli.Ti ammiro tanto per questo…e mi fai tanta paura per lo stesso motivo…no,un uomo che è davvero vento non si potrebbe reggere…ma il vento, a sua volta,non può reggere davvero niente..se non gli uccelli pigri,che però volano via…quando penso a questo, ho molta paura….un abbraccio, Kei….

  2. Keishiro ha detto:

    "Ma il vento a sua volta non puo\’ reggere davvero niente" – Verissimo, almeno metaforicamente, nel mio caso. E\’ una… condizione. Come tante altre. Chi e\’ vento puo\’ accompagnare il vento, anche se credo che l\’alchimia piu\’ potente sia quella con l\’essere "acqua". Una volta che i due entrano in contatto, succedono cose, tante. Nascono le condizioni per la vita, per trasportare pezzi di questa acqua in maniera che possa piovere e creare in altri posti. La persona acqua e\’ differente ma necessaria alle cose per quella vento. Insieme formano creazione e distruzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...