Rewind, play?

No, dai, no, ma che cazzo, no.
Cosa posso fare per evitarlo?

Signor blacksmith, qui ci sono le mie armi, vanno un po’ affilate, sono vecchie e funzionano male a causa dei segni del tempo.
Ma qui e’ una questione un po’ urgente, c’e’ di mezzo una delle quest principali, e le altre quest possono aspettare.
Basta "spada arrugginita +2 danno da fulmine"? Se puo’ migliorarmela, io parto.
Non avro’ i soldi per la corazza, ma…
Fanculo la corazza.
Una volta tanto.

Sa, quella spada ha vissuto una pioggia che sembrava eterna, una battaglia contro una marea di quei piccoli gnoll fastidiosetti che alla fine non ti fanno male, ma ti tediano, ti bloccano, non si poteva camminare senza pestarne uno.
E pestarli ti dispiace perche’ alla fine sono organizzati, e tranne quando si e’ in guerra sono creature, meritevoli di un rispetto equo in questo diluvio sempre piu’ pesante, come se le polveri che la pioggia tira giu’ invece di terminare la caricassero sempre di piu’, restandoti appiccicate addosso.

E cosi’, colpetto con l’elsa al gnoll che esagera dopo colpetto con l’elsa, mi son fatto coraggio perche’, perche’.
Perche’?
In realta’ per molti, sa, questa quest non avrebbe alcun senso.
Non c’e’ nessuna vittoria, nessun mondo salvato, nessuna reliquia o marea di gettoni ad aspettarmi.
Nessuna bella pulzella che mi apre le braccia perche’ l’ho salvata e mi giura un eterno amore, difatto non stavo e non sto andando a salvare nessuno, e alla pulzella amare un mascalzone come me, non conviene a quanto pare, e chi sono io per protestare?

Non c’e’ un bel niente di visibile e comprensibile esternamente per cui ci si possa dare tanta pena, e lo ammetto senza nessun rancore o dispiacere, mentre il tuo martello batte sull’arma scandendo le mie parole.

Ma questa volta, sai… Dovessi rischiare un altro eremo nella terra delle lunghe piogge, mi dispiace tanto per gli gnoll.
Mi son gia’ preso una bronchite coi fiocchi, una febbre di quelle che anche la strega temeva non potessi sopravvivere.
Una febbre che penetra nell’anima, e ti scioglie i sensi, ti prosciuga le energie, ti leva il sorriso, ti lascia fisso a sfogare contro qualche manichino da allenamento cose che non riesci neanche a comprendere bene.
Non mi va di stare ancora sotto quella pioggia.

La reliquia che cerco di proteggere e’ qualcosa di piu’ magico di un amuleto, ti prende l’anima e la scuote, ti fa ridere quando sei triste, ti riscalda quando hai freddo, ti fa sentire potente e felice, come se per un po’ tutto il resto del mondo non esistesse, come se tutto sommato fosse anche giusto cosi’.
Uno di quegli oggetti-non-oggetti che quando non hai piu’ fanno l’effetto opposto.
E ti mandano magicamente nella terra delle piogge eterne.

Basta pioggia.
Per favore…

Percio’ affila un po’ bene questa mia arma, che questa volta non puo’ andare come la scorsa.

Annunci

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...