Pensieri misti, relativamente brevi…

  • Ma se uno di noi morisse all’improvviso, a te andrebbe bene che le cose siano andate cosi’? Ci hai mai pensato che e’ assolutamente possibile? Ci hai mai pensato ogni volta che hai berciato con qualcuno?
  • Il rapporto fra un master e un sub non e’ una perversione per gente annoiata da smerciare come al mercato dei salami. E’ una cosa seria, intima, piena di responsabilita’ e differenti sfumature. Le persone che amano giocare agli schiavisti e “farlo violento e strano con un po’ di latex e frustini” dovrebbero essere informate del fatto che non ci si stanno avvicinando neanche.
  • Onestamente, salute a parte, la mia vita non va per niente male. Manca solo qualche aggiustatina qua e la, e poi, il mio principale, unico, vero, forte e stupido desiderio. E dopo, giuro, sono contento.
  • Ogni tanto mi torna questo schifo per il comportamento di certe persone che mi da quasi la nausea, faccio veramente fatica a gestirmelo. Passo in pochi istanti da fastidio, a compassione, a voglia di prendere a schiaffi. E’ una cosa che fa fatica a “scivolare via”…
  • All in all, negli anni, le mie leggende personali infantili le ho sempre raccontate, sempre, alle persone a cui tenevo. Un mondo di fantasia in cui, tuttavia, soltanto uno ha avuto veramente voglia e capacita’ di tuffarsi, e vivere. Per quel poco in cui e’ stato bello tornare a giocare con i simboli, come dei bambini. Per questo, non importa cosa sia successo, quando e perche’, non smettera’ mai di mancarmi quel poco/”niente”, che e’ stato al contempo cosi’ tanto.
  • Vorrei poter fare davvero di piu’ per certe mie amicizie… Ora basta cazzate, sommergetemi di soldi fino al collo perche’ si. Giuro che li utilizzero’ quasi esclusivamente con generosita’ e amore. In fondo a me e’ stato dato tanto, vorrei poter ricambiare.
  • Questa gatta e’ come me da adolescente.
  • Perche’ tutti all’improvviso vogliono scoparsi proprio lui? No, veramente, perche’?
  • “La voce dell’anima e’ il silenzio”, e sebbene io non sia uno di tante parole, invece, talvolta davvero potrei tacere un po’ di piu’. Con il rischio di smettere di parlare del tutto e diventare ancora piu’ invisibile, ma si, ma tanto in fondo nessuno vuole sentire niente di diverso da quello che nutre il suo ego. Che parlo a fare, io?
  • Fino a che livello di disperazione possono spingersi certe persone pur di dimostrare di avere una relazione/essere attraenti/essere piu’ di tal persona? C’e’ un limite a questa demenza senza fine?
  • Perche’ le antipatie nei miei confronti si espandono a macchia d’olio su chi mi frequenta? Sono delle ottime persone, giuro, tanto, tanto piu’ socialmente accettabili ed educate di me…
  • Amo la paccottiglia, ma credo, e rinnovo il mio pensiero ogni volta che torno qui, che ci sia un po’ un limite a tutto…
  • Forse dovrei chiudere qui questo post, sta diventando troppo lungo.
Annunci

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in No Category. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...