La leggenda del corvo – Approfondimento III, Partner in Crime

La storia della “Partner in crime” per eccellenza di Kei comincia in un momento lontano, quando su un forum Kei e Juste vengono notati da una ragazza nuova di nome Abigale Heron, la cui sorella Venusya Yoshikawa decide arbitrariamente di atterrare direttamente sul loro balcone per cercare di presentarle Kei.

La storia e’ piuttosto movimentata e piena di incomprensioni. Questa cosa e’ abbastanza comune nei rapporti stretti fra persone differenti, ma fra i due inizia a verificarsi sin dai primissimi periodi, quando entrambi si “piacciono” come avatar da lontano, ma convinti di non starsi molto simpatici, non interagiscono per mesi.

Venusya inizia a tampinare il corvo, diventando l’unico caso in cui, spaventato dal metodo, Kei si tira indietro, e Abigale sviluppa un interesse per suo fratello Juste, il che rende le due ragazze parte della combriccola di italiani che frequentava le feste del Mind’s Eye, anche se sporadicamente. Kei, tuttavia, seguita a starsene per conto suo, invidiando soltanto scherzosamente il fratello perche’ attira la sua attenzione.

Quando Juste sparisce dalla circolazione, molti equilibri si squilibrano, specialmente nella vita del fratello, che una sera prende e decide di contattare Abigale per parlargliene, e quel giorno vengono fuori diverse cose che avvicinano un po’ di piu’ Kei alle due sorelle.

Venusya ha una relazione con un tizio di nome Bartholomy McMahon, ma piu’ volte si rivela molto possessiva nei confronti della sorella e gelosa di Kei, creando occasionali litigi e casini, e sfociando in comportamenti ossessivi e ultimatum che alla lunga sfiniscono Abigale, che si ribella alla volonta’ dell’amica iniziando una storia “per gioco” con Kei, partnership e tutto, e Kei interrompe per lei le relazioni occasionali che aveva con diverse sue amanti, compresa Sumire, che per tutto il periodo in cui i due stanno insieme, si rifa’ avanti dopo lunghi periodi di silenzio per motivi misteriosi.

In quel periodo nasce un’amicizia molto bella e creativa, in cui Abigale diventa la sua “Partner in crime”, compagna di deliri, produzioni artistiche, e lunghe chiacchierate, che seguita ad esistere anche quando i due si lasciano per colpa della marcata poliamoria di Kei, e lei finisce a sondare altri lidi, sia per quanto riguarda gli interessi sentimentali, che per i gruppi di amici.

Abigale e’ la “bella” delle foto di Kei, e la complice con cui creare momenti “bigodino”, e momenti in cui invece ci si sostiene a vicenda. Sebbene fosse vero, considerarla semplicemente un avatar che gli piaceva nel senso piu’ lurido del termine (c’era anche in ballo un’antica sfida a tema, chi avrebbe vinto fra PS (personaggio scopante) Kei e PNS (personaggio non scopante) Abigale?), sarebbe decisamente riduttivo. Abigale e’ una persona che, a discapito dei caratteri difficili di entrambi, Kei ha sempre voluto comunque al suo fianco, in qualsiasi ruolo questo potesse avvenire.

Il talento sia come fotografa, che come modella, che come disegnatrice della ragazza e’ per lui da sempre fonte di ispirazione, e in qualsiasi modo lui possa cercare di aiutarla a farsi conoscere, e a seguire decisioni in linea con le sue passioni, lui prova a farlo con tutto se stesso, e con tutta la sua faccia di tolla. Anche laddove il carattere di lei sembra remarle marcatamente contro, cerca sempre di darle qualche consiglio, e spingerla ad uscire dalla cappa di nuvole che percepisce addosso, e a lei si confida per una marea di situazioni che lui stesso spesso non sa come gestirsi. Insieme fanno ronde in posti assurdi, provano pose assurde, scavano nei loro improbabili inventari, passano momenti wtf, lavorano a progetti e mostre, inizialmente ancora in compagnia di Venusya, (il “bakatrio”), in seguito diventata un uomo per iniziare una nuova vita, e poi da soli, in seguito a una definitiva rottura con lei.

Second Life pero’ a volte finisce per evidenziare i lati negativi, specialmente quando i periodi sono difficili, e Kei ben presto si rende conto che il loro interfacciarsi inizia ad a nuocere marcatamente all’amica. Cosi’, con molta celata difficolta’, decide di allontanarsene bruscamente sperando che questo le dia una “spinta” a concentrarsi su di se, e dare meno importanza al resto. Sparisce cosi’ per diversi anni, conscio di aver fatto un gesto sgradevole, ma senza mai dimenticarla.

Quando ritorna, entrambi sono cambiati, cresciuti, hanno vite differenti e sicuramente altre priorita’. Ma per Kei Abigale resta sempre Abigale, la sua partner in crime. Solo, in una maniera diversa, sicuramente piu’ equilibrata.

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in No Category. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...