Riflessione su alcune conoscenze

Ma tu, esattamente, che cosa vuoi?

Che ti si segua, ma solo quando e come ti gira, a discapito di qualsiasi impegno, perche’ beh, tu sei li’ invece?

Che ci si occupi o preoccupi per te solo quando questo fa dire cose che a te vanno a genio o che ti offrono illusioni facili e gratificazioni a priori?

Che ti si parli, ma solo nei modi e con gli argomenti che tu vuoi, se no, apriti cielo?

Che ti si noti, e te lo si renda noto, ma sempre e soltanto camminando sulle uova, senza mai un A che sia una critica costruttiva, uno scherzo innocente, una riflessione che non segue i tuoi schemi mentali?

Che ti si tratti con le pinze, quando tu non tratti con le pinze nessuno?

Che ti si renda parte di un gruppo di qualcosa, ma che non sia mai qualcosa di serio, per questo o quel motivo?

Che si prenda come la cosa piu’ importante del mondo ogni CAGATA a cui ti aggrappi, e la si tratti con le stesse pinze con cui vuoi essere sempre trattato/a tu?

Ma perche’ esattamente una persona dovrebbe fare tutta questa fatica, spiegamelo… Cosa dai, tu, in cambio?

Di certo non la stessa cura con cui tu pretendi di essere trattato/a, e mi dispiace moltissimo se sei convinto/a del contrario, ma proprio no, non lo fai. Quando la finirai esattamente?

Seriamente, quando? Guarda che le persone che hanno a che fare con te non hanno la COLPA di quello che hai subito e subisci nella tua vita. Non devono pagarne lo scotto. Se dovessimo fare tutti come te ciao mondo proprio.

Non ti lagnare se le persone ti lasciano indietro, non sono assolutamente obbligate ad avere a che fare con tutte ste rogne, per poi sentirsi costantemente svalutate alla prima virgola (o alla prima manciata di virgole, non importa quante siano) che ti va di traverso.

Non hai idea delle persone che lasci indietro TU deluse, e dici dici che non te ne frega niente, ma non e’ cosi’. E’ che non vuoi sentirti in torto, vuoi che gli stronzi siano sempre gli altri, sei pronto/a ad attaccare a spada tratta senza ascoltare per la piu’ infima delle cazzate, o a farti opinioni a priori senza neanche sforzarti di pensare che potrebbero essere sbagliate, basate su un tono, una frase, una robetta, che puoi (e spesso lo fai) anche semplicemente interpretare a modo tuo perche’ sei abituato/a alla negativita‘.

Ma anche gli altri hanno altro a cui pensare, mica solo te… Magari lo spazio che ti danno, la frase storta che ti dicono, qualsiasi stracazzo di cosa, possono essere piu’ di quanto tu credi. Perche’ non sono come chi ti fa del male, anche se tu tendi a ficcare tutto in un grosso pentolone e isolarti in un angolino di buio rabbia e tristezza. Nulla in realta’ appartiene a quel pentolone, e nulla ama essere cosi’ frettolosamente giudicato a gratis, una sensazione che tu dovresti conoscere bene.

Piantala, santo cielo.

Ma per te, non per gli altri. Prima o poi tutti avranno qualcosa di troppo da dire che non ti va. Tutti avranno del tempo che non possono dedicarti, tutti dimenticheranno qualcosa che per te e’ fondamentale, tutti dovranno investire le loro energie nei loro guai, e non ne avranno per tenere te lontano/a dai tuoi.

Anche le persone che santifichi potranno deluderti, perche’, piccolo segreto, deluderti e’ immensamente facile. Troppo facile! Basta che ti giri male il culo, anche per le cose piu’ facete. Ogni cosa positiva —frruuussh smette di esistere.

Quante delle poche cose belle che ti rimangono vuoi rovinare ancora?

Riflettici, e per favore, se ti senti tirato/a in causa da questo messaggio, sappi che non e’ rivolto a una persona nello specifico, ne conosco diverse cosi’, e mi sto rivolgendo ad ognuna di esse. Ma il fatto che tu lo senta “tuo” ha una certa importanza.

Non perche’ io sono stronzo e non capisco.

Perche’ TU sei stronzo/a e non te ne accorgi, o fingi di accorgertene per aggiungere pathos, ma sei sempre convinto/a di avere ragione a comportarti come fai, o torto, ma ti fa sbattimento cambiare politica.

S M E T T I L A

Hai rotto il cazzo, e non solo a me, che a me si rompe facile il cazzo, e non faccio testo… Hai rotto il cazzo in generale proprio.

Annunci

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in No Category. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...