Domandine!

Prendi gli shampoo e i saponi dagli hotel ?
Lo sai che li ho pagati, vero?

Dormi dentro o fuori dalle lenzuola?
Dentro. Preferisco essere coperta. Se fa troppo caldo ovviamente no, ma, generalmente sto sempre sotto qualcosa.

Hai mai rubato un cartello stradale?
Dai, rubato, che brutta parola. Era li’, abbandonato poverino, gli ho dato una casa.

Hai le lentiggini?
Si. Mi piacciono molto.

Qual è il tuo più grande cruccio?
Non riesco ad adattarmi alla societa’. Credo non ci riesca nessuno in generale, ma diciamo che il mio livello di “non riuscirci” e’ un pelo piu’ grave della norma.

Con quante persone hai dormito questa settimana?
Sta domanda e’ strana forte, con quante persone dovrei mai dormire? Avro’ dormito si e no qualche oretta con il mio uomo.

Quanto è grande il tuo letto?
Due piazze belle intere. Potrei anche dire “troppo”, visto che ci dormo da sola.

Qual è la canzone della settimana?
La scatola del cuore.

Va bene se i ragazzi indossano il rosa?
Va benissimo, non maciullategli i maroni con il vostro machismo da due centesimi.

Guardi ancora i cartoni animati?
Why not?

In cosa immergi i chicken nuggets?
Nei succhi gastrici, quando li mangio. Ma e’ raro.

L’ultima persona che hai baciato / ti ha baciato?
Il mio uomo. Stranamente, non vado in giro a baciare cani e porci.

Sei mai stato un boy/ Girl Scout?
No, pero’ sarebbe stata un’esperienza molto interessante.

Poseresti mai nudo per una rivista?
Naturalmente si, posto che i genitali siano strategicamente coperti da una posa particolare, o un oggetto di scena, e ci sia un motivo preciso per cui sono nuda su una rivista. Insomma ci vuole un po’ di classe.

Quando è stata l’ultima volta che hai scritto una lettera a qualcuno?
Ho perso la cognizione di quanti anni siano passati, ma credo fosse una missiva mai arrivata per un uomo che allora amavo tantissimo. Gli stavo augurando buona fortuna per la sua relazione, e consegnando un regalino che sarebbe stato un ricordo, una specie di addio al tipo di giochi/interazioni che per cause di forza maggiore non potevamo piu’ portare avanti. Tutto questo non e’ stato ritirato per dimostrare non si sa cosa a non si sa bene chi. Mi girano ancora un po’ le palle a ripensarci.

Sai cambiare l’olio in una macchina?
Si.

Panino preferito?
Pollo! O se c’e’ carne, deve esserci anche un po’ di peccaminoso bacon e formaggio. Altrimenti, c’e’ un panino al pesto con una varieta’ di formaggio molle che e’ la morte sua.

La cosa migliore da mangiare a colazione?
Caffe’ e latte e biscotti al cacao.

A che ora vai a dormire?
Alle tre. Ci ho provato a dormire prima, lo giuro. Non funziona.

Sei pigro?
Pensavo di essere una persona pigra, prima di conoscere il mio uomo.

Quante lingue sai parlare?
Questa domanda e’ tricky, perche’ conosco la grammatica e qualche parola di molte lingue, ma se dovessi PARLARLE, direi soltanto Italiano e Inglese. Sul resto sono troppo insicura per formulare delle frasi decenti ancora.

Hai abbonamenti a riviste? 
No. Vorrei averne pero’. Vorrei che ci fosse una rivista cosi’ interessante da darmi materiale da leggere sul cesso ogni settimana.

Meglio i Lego o i Lincoln Logs?
I lego, ovviamente.

Mai usato una pistola?
Vera, mai. Mi piacerebbe provare.

L’ultima volta che un fotografo ti ha fatto un ritratto?
Avevo ancora vent’anni. Mi ha detto che non sapevo posare XD

Pensi che i musical siano ridicoli?
No. Perche’ dovrebbero essere ridicoli?

Mai mangiato un pierogi (ravioli polacchi)?
Se morivo ieri non sapevo manco cosa fosse.

Lavoro che volevi fare da piccolo?
La veterinaria. Poi la scrittrice.

Credi ai fantasmi?
Credo agli spiriti.

Indossi le pantofole?
Solo quando e’ strettamente necessario.

Indossi un accappatoio?
Li detesto.

Cosa indossi per andare a letto?
Iiii–l pigiama?

Primo concerto?
Era Vasco Rossi, si? Era Vasco Rossi. Ero piccola, nel senso, bambina, abbiate pieta’.

Carrefour, Auchan o Bennet?
Carrefour tutta la vita.

Nike o Adidas?
Adidas.

Noccioline o di semi di girasole?
Semi di girasole.

Hai mai preso lezioni di ballo?
Ni. Facevo ginnastica artistica.

Che lavoro vuoi che faccia la tua o il tuo futuro coniuge?
Non e’ molto importante il lavoro che fa, l’importante e’ che stia bene, e che guadagni almeno il minimo indispensabile a sopravvivere in maniera decente.

Hai mai pianto perché eri felice?
Di solito piango quando sono incazzata. Quando la mia felicita’ raggiunge una certa soglia, mi blocco tipo crash di sistema, e inizio a chiedermi internamente dove sia la fregatura. Immagino che questo tarpi un po’ la risposta emotiva…

Bruci incenso regolarmente?
No! Chi e’ il folle, puzzano da morire.

Mai stato innamorato?
Ho 35 anni. Se non fossi mai stata innamorata, avrei dei gravi disturbi della personalita’.
Ogni volta sembrava la prima, o quantomeno quella giusta, fino a qualche anno fa. Ora succede, ma quasi ne ho paura.

Qual è stato l’ultimo concerto che hai visto?
Oh, era un concerto molto campato per aria all’ultimo in cui suonava un mio amico pianista.

Tè caldo o tè freddo?
Entrambi sono piacevoli in diverse situazioni. Relax? Te’ caldo. Uscita con gli amici al caldo? Te’ freddo.

Tè o caffè?
Caffe’.

Sai nuotare bene?
Si.

Sei paziente?
Molto, M O L T O piu’ di quanto sembri.

Hai mai fatto un intervento di chirurgia plastica?
No, e non intendo farne.

Quali sono le olive migliori nere o verdi?
Verdi, hanno un sapore piu’ piacevole e meno aggressivo, terroso.

Vuoi sposarti?
Volevo, ma con il soggetto e’ andata male. Voglio ora? Non lo so, non lo ritengo necessario, credo sia una complicazione burocratica applicata a una cosa naturalmente concepita per essere labile, e penso sia oggettivamente troppo presto per pensarci. Ma non escludo che un giorno potrei volerlo ancora. Chissa’.

Qual è stata la tua cotta alle superiori?
Ne ho avute diverse. Penso che la piu’ duratura e significativa si chiamasse Federico.

Piangi e fai capricci fino a quando non ottieni quel che vuoi?
No, ma insisto e le provo tutte finche’ non lo ottengo. E se non ci riesco, continuo ad insistere finche’ non mi e’ piu’ possibile insistere. Poi mi arrendo in maniera sorprendentemente pacata.

Vuoi bambini?
Ne volevo. Probabilmente se non fosse cosi’ complicato avere una vita stabile entro i termini del fisicamente auspicabile, ne vorrei ancora almeno uno. Ma cosi’ non e’.

Quale è il tuo colore preferito?
Il nero, e il viola.

Ti manca qualcuno in questo momento?
Tante persone che non si meritano la mia nostalgia neanche per un secondo.

Qual è il tuo animale preferito?
Il gatto. What a huge surprise.

Ultimo manga che hai letto?
Era una cosa melense e assurda di cui non ricordo manco il titolo. Ogni tanto compro qualche numero uno di qualcosa che trovo in edicola nella speranza di trovare qualche perla sconosciuta. Fallisce spesso come esperimento.

Ultimo libro che hai letto?
“Io sono un gatto”

Social network preferito?
Rimbalzo fra facebook e instagram, anche se in entrambi non punto ad altro che cazzeggiare con gli amici. Ci sono i “wannabe instagram stars” e quelli che “guarda la mia attivita’ come e’ fiorente su feisbukk” in giro, ma non solo non ne faccio parte, mi fanno pure abbastanza pieta’.

Sei mai stato tradito?
Non che io sappia, e onestamente penso di no. Anche se fosse, non credo me ne fregherebbe niente, a meno che non sia il mio corrente uomo ad averlo fatto. Il rapporto che avevo con gli altri era differente, ma non perche’ li amassi di meno o cagate varie. Semplicemente penso di essere cambiata un po’.

Hai mai perso qualcuno di speciale?
Si. O sono morti, o preferirei pensare che lo fossero piuttosto che ricordare in che modo marcatamente idiota sono usciti dalla mia vita, senza neanche fare il minimo indispensabile per provare a restarci.

Sei mai stato depresso?
Si. E ne sono uscita da sola, altrimenti campa cavallo.

Hai mai smesso di amare qualcuno?
Non si smette mai di amare qualcuno, a meno che questo qualcuno non ti faccia qualcosa di terribile. La persona in questione, semplicemente, con il tempo, smette di essere quella che amavi. Quantomeno, cosi’ e’ sempre successo a me. Si parla di amori forti, amori che fra i tanti sono memorabili a distanza di anni.

Hai mai incontrato qualcuno che ti ha cambiato la vita?
Chiunque io incontri ed accolga nella mia vita in qualche modo cambia un pezzo, da piccolo a veramente grosso, della mia esistenza.

Hai mai beccato qualcuno che stava parlando di te?
Si. Spesso male. Ogni volta, non me n’e’ fregato un cazzo, mi sono limitata a spiegarmi quando proprio si sparavano cagate grosse. Me ne frega cosi’ tanto marcatamente nulla che certe persone si sono stupite della mia totale assenza di reazione.

Quante persone fra i tuoi amici di Facebook conosci realmente?
Conoscere, as in “conoscenza”, quasi tutte.

Con quante persone fra i tuoi amici di Facebook parli?
Una ventina circa.

Qual è una cosa per la quale non riesci ad aspettare?
Pisciare. Quando scappa, scappa.

Modello del tuo cellulare?
Ti dico la marca, via. Huawei. E sono molto fedele a questo brand, scoperto in un momento di diversi anni fa in cui cercavo “un cellulare che funziona bene, non me ne frega niente di nient’altro.”, e non era ancora una marca di quelle ben lanciate sul mercato. Momento hipster, I know, pero’ e’ stato davvero cosi’.

Cosa ti auguri di cambiare nella tua vita?
L’instabilita’.

Cioccolato al latte o fondente?
Fondente.

Hai una cotta per qualcuno?
Sono sette anni e mezzo, quasi otto, che ho una cotta per qualcuno. Prima, e anche durante, la avevo per altra gente eh, per carita’, pero’ diciamo che non e’ un segreto per nessuno ormai.

Prima migliore amicizia?
Marco.

Sei di destra o di sinistra?
Svegliatevi, teste di minchia. Non esiste piu’ questa suddivisione da un sacco di tempo.

Hai cicatrici sul corpo?
Si. Niente di eclatante tipo segni di pugnalate, ma si.

Il ricordo piu’ bello legato alla tua infanzia?
La mia infanzia faceva veramente schifo. Lasciamola stare li’, via.

Il tuo partner ideale?
Intelligente, porco, sagace, sarcastico, di classe, sicuro di se’, sulla mia stessa lunghezza d’onda. (L’ultima e’ la pretesa piu’ grossa.)

La tua carriera ideale?
Un tempo avrei scritto “la mantenuta”, ma non e’ una cosa molto onorevole. La voglia di fare un cazzo resta preponderante, ma penso che serva qualcosa tipo gestirmi delle proprieta’, giusto per non sentirmi immeritevole della mia tranquillita’.

Preferisci romanticismo o spontaneità?
Si possono avere entrambi, ma se dovessi mettere qualche sasso in piu’ sulla bilancia, lo metterei sulla spontaneita’.

Preferisci un provocatore, o un indeciso?
Si possono avere entrambi, ma se dovessi mettere sassi ancora, preferirei provocatore, se non altro perche’ gia’ io sono un’eterna indecisa.

In te prevale sentimento o ragione?
Lotto con convinzione ed energia affinche’ nessuno dei due prevalga in generale, ma si permettano di intervenire per ponderare in maniera equilibrata ogni situazione.

Hai mai detto a qualcuno che lo amavi, e non era vero?
Probabilmente si. Ma mentre lo dicevo, io credevo fosse vero.

Credi in te stesso?
Se non ci credo io, chi lo fara’?

Credi nel vero amore?
Che e’ sta troiata del “vero” amore, come se ne esistessero di falsi. L’amore non e’ Babbo Natale, o Dio, che puoi crederci come anche no, e’ un sentimento, non c’e’ niente da credere, si prova? Esiste. Il fatto che spesso non sia proprio semplice da definire con precisione, ne’ nelle esagerazioni romantiche di certe ideologie, ne’ come semplice reazione chimica volta alla riproduzione, e’ un altro discorso. E’ qualcosa di identificabile come tale nel momento in cui una persona pensi di amarla, o che ti piaccia abbastanza da dedicarci un bel po’ di tempo, eroticismo ed attenzione. Esiste, punto.

Credi di piacere a qualcuno?
Me lo auguro. Almeno un paio dovrebbero essercene che sicuramente mi apprezzano…

Sei felice?
Abbastanza dai.

Qual è il tuo obiettivo principale dell’anno?
Superare con successo l’estate e i primi mesi dell’autunno.

Cosa cerchi dalla vita?
Pace.

C’è qualcosa che ti mette ansia?
Devo pagare le tasse entro fine mese.

Elenca tre cose che dovresti comprare
Una borsa, dei reggiseni decenti, qualche suppellettile per la camera.

Sei un risparmiatore o uno spendaccione?
Sono una risparmiatrice, la tecnologia e’ l’unica cosa su cui spendo senza rimorsi anche quando non e’ necessario.

C’e’ qualcosa che invidi a qualcuno?
C’e’ qualcosa per cui ammiro qualcuno, e mi piacerebbe riuscire ad avere altrettanto successo. L’invidia e’ un sentimento che fa abbastanza schifo, se non altro perche’ non porta da nessuna parte. Anzi.

Sei geloso del tuo partner?
Si. Non capisco perche’, visto che non sono una persona possessiva. Pero’ del mio attuale partner, sono particolarmente gelosa.

Quante carte di credito hai?
Neanche una. I’m not even kidding. Non le voglio.

Quanti sollevamenti sei in grado di fare?
Sollevamenti de che?

Ultimo regalo fatto?
Una collana, e un portachiavi.

Hai qualche pensiero proibito segreto su qualcuno?
Chi non ne ha? Chi si aspetterebbe mai che una persona marcatamente porca come me non ne abbia? Ho ancora un paio di occhi, e un istinto. L’importante e’ cosa si decide di farne. O cosa si decide di NON farne, come nel mio caso.

Cosa ti fa scendere a compromessi?
La necessita’ stretta. Detesto farlo, non e’ nella mia natura, non sono una persona particolarmente conciliante.

Devi soldi a qualcuno?
No.

Quanti anni credi di avere?
35. C’e’ qualcosa che non so sulla mia nascita?

Ti annoi facilmente?
No.

Miglioramento piu’ significativo degli ultimi tempi?
Sono indipendente.

C’e’ qualcosa che hai in sovrabbondanza?
Hmmm… Grasso?

Annunci

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in No Category. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...