Peggio che feriti, delusi.

Nessuno si delude se non si illude, giusto? Questo lo impariamo troppo tardi, e quando si tratta di amore, spesso finiamo per non impararlo mai.

Premetto che non sto parlando del mio caso personale. All is peachy in “Brutte Persone” world. Molto spesso, in effetti, non sto parlando del mio caso personale. Sto solo vomitando parole inutili scaturite da osservazioni dell’esterno.

L’amato, cos’e’ l’amato per tutto l’inizio della nostra relazione se non un dipinto astratto di bene esistente e bene supposto che abbiamo reso assolutamente meraviglioso nella nostra testa?

Credo che tutti possano fare del male, sbagliare, sebbene ci sia un ragionevole limite a quanto e quanto reiteratamente. Ma il peggio di questo non e’ esattamente il dolore.

E’ la delusione.

E’ quando guardi il tuo compagno con un distacco inedito, e sei li’ che pensi qualcosa sui toni di “oh bene, questo qui e’ un deficiente. Ma lo e’ sempre stato e non l’ho mai visto, o e’ cambiato qualcosa?”, e quello continua a parlare, ma non hai voglia di sentire altro.

Quando pian piano ti ritrovi a fare zone-out sempre piu’ spesso osservando quello che fa, quello che dice, come si comporta, e soprattutto come NON si comporta. Rispetto al quadro iniziale, nel suo lato reale o meno.

Ci si interroga su cosa abbia macchiato quel felice ritratto, si pensa anche a volte che possa essere colpa nostra. Che forse e’ un periodo no, e siamo particolarmente intolleranti. Eppure i momenti di zone-out aumentano, e l’affetto ti scivola di mano giorno dopo giorno. Si resta attaccati al ricordo del quadro, al pensiero di poterlo smacchiare, ad una sensazione di affetto e felicita’ che si ricorda di aver provato, ma si prova sempre piu’ di rado.

Si ammirava, sinceramente, il proprio partner. Si era fieri di lui.

E poi…

Non so se ho mai deluso in questa maniera una persona, credo di si. Dopotutto alcuni sono arrivati ad odiarmi, ad inventarsi fantasiosi costrutti sulla mia presunta personalita’. Si, credo di averne delusi alcuni.

Mi domando se a volte non sarebbe meglio dirselo, per quanto male possa fare. Dirsi “sai cosa, sei una grandissima delusione.” Mettere sul piatto tutti i perche’, tutti i come e i dove, e reiterarli contro qualsiasi possibile giustificazione. Ho capito il motivo, ma comunque, sei una delusione.

Magari si forzerebbe la persona a farci i conti. Magari si capirebbe insieme che il quadro dipinto inizialmente era semplicemente sbagliato.

Magari aiuterebbe a non restarci troppo aggrappati, o magari a considerare, a rattoppare, a mediare, perche’ no, a cambiare rotta.

Magari no.

D’altra parte non mi aspetto che una persona deludente reagisca in maniera matura a un discorso difficile. Non credo nessuno se lo aspetti.

I “problemi”, sono quel qualcosa che sembra sempre che ci schiacci. Le cose da “gestire”, anche. Invece non e’ esattamente cosi’, e’ come un input di un programma, che richiede solo una breve elaborazione, e un’azione che sia un output. Se l’azione viene presa, smette di ripetere l’input, credendo che tu stia semplicemente laggando. Non laggare, che non serve. Non crashare, che non serve.

Dove scappi scappi, prima o poi l’input ti arriva da altro. Ti tocca rispondere al comando. Ma questa e’ solo un’altra cosa che si capisce troppo tardi, o forse, quando si tratta di sentimenti, mai.

Ed eccomi che vaneggio con esempi troppo informatici.

Ma chissa’, chissa’ se certi elementi smetteranno di considerare giusto l’essere deludenti. E altri smetteranno di considerare giusto spingere le proprie illusioni sugli altri.

Chissa’.

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in No Category. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...