Join the dark side

Per forza di cose, queste feste, per via di tutta una serie di avvenimenti di contorno direttamente miei, o di persone che mi stanno molto vicine, mi sono ritrovata a pensare molto intensamente al modo di rapportarsi con le persone.

Il mio oroscopo per il 2019, sempre religiosamente letto a capodanno, recita testuali parole: “Plurinominata la tua empatia. ma questa tua virtu’ innegabilmente positiva potrebbe trasformarsi in una tossina in grado di avvelenare i rapporti, in particolare occhio a certi subdoli ricatti per cercare di controllarti o impedirti di volare via.”, ed io non posso che pensare che in molti casi, forse, sarebbe proprio il momento di iniziare a volare via.

Sono stati sempre tutti pronti a puntare il dito su quanto, secondo loro, valgano poco per me, io sia egoista e me ne freghi soltanto del mio uomo, o altre baggianate di questo tipo.

Credo di aver dimostrato molteplici volte esattamente il contrario. Il fatto che non volesse essere percepito, perche’ fa piu’ comodo fare le vittime cosi’ si possono nascondere piu’ efficacemente le proprie mancanze sotto il tappeto, e’ interamente un altro discorso.

Staccandomi da un discorso prettamente personale, posso dire che in generale il non temere la solitudine tanto da scacciarla con, letteralmente, “i primi stronzi che passano”, e’ una cosa che da una svolta gigantesca alla vita di una persona, svolta ulteriormente accentuata dalla sana abitudine a dividere le situazioni passate da quelle presenti.

Cio’ che forma un’amicizia e’ una grande storia fatta di tutti i momenti passati con l’amico. Cio’ che la mantiene, e’ mantenere questi momenti positivi, importanti e valorizzati. Senza nessuna traccia di cattiveria, ogni persona sceglie con chi passare il tempo che ha. Magari vorrebbe averne il doppio e il triplo, per poterlo passare con tutti, ma non essendo questo possibile, opera immancabilmente una scelta, con dei criteri.

Quando la scelta ricade su di te solo quando c’e’ bisogno di qualche cosa o c’e’ qualche momento di noia da tappare, c’e’ un problema. Quando gli sforzi che fai sono spesso, se non sempre a senso unico e/o vissuti con una forma di egoismo sfrenato (tipo tu mi dai questo, io ti do questo cosi’ mi dai questo e questo, oppure non mi rinfacci di non averlo fatto), c’e’ un problema. Quando sei l’unico pirla che si ammazza e si salassa per far star bene tutti e avere un pensiero per tutti, anche da poco, pronto anche ad andare marcatamente contro le proprie abitudini e tendenze pur di far sorridere il piu’ persone possibili, e c’e’ chi trova sempre un motivo per imbronciarsi invece, c’e’ un problema. Quando tu siccome non rompi e non pretendi finisci per essere il piu’ malcagato del blocco, mentre tutti sono pronti a correre dietro a persone pretenziose, egoiste e supponenti che le trattano a calci nel culo, c’e’ un problema. Quando sei l’unica persona sulla quale si puo’ mettere la mano sul fuoco che dira’ sempre quello che pensa e fara’ sempre il possibile per dare una mano, ma questo viene visto come positivo solo quando fa comodo, c’e’ un problema.

E questo problema, visto che altre possibili soluzioni negli anni non hanno sortito nessun effetto, si risolve in un modo soltanto.

Immagine correlata

MI AVETE ROTTO I COGLIONI

m i a v e t e P R O P R I O r o t t o i c o g l i o n i ! ! ! ! ! ! !

Sono S E M P R E stata dell’idea che abbassarsi al livello e’ una cosa che non si fa, e il fatto che le persone NON SI MERITINO di essere trattate con affetto e rispetto NON FOSSE AFFATTO un buon motivo per non farlo.

E se invece fosse un buon motivo?

Facciamo che quest’anno, fanculo, proviamo il lato oscuro. Male che vada se non ci va a genio, si torna indietro. Nel frattempo almeno mi sono fatta una bella vacanza dal solito tran tran di CALCI IN CULO ED INGRATITUDINE che ho dovuto ingoiare per tutti questi anni.

E se per disgrazia questo dovesse eliminarvi *tutti* dalla mia vita, forse era il caso che succedesse prima o poi.

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in No Category. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...