Polvere sui mobili

Oggi mi sono svegliata alle sei e mezza, ed ero davvero di cattivo umore. Non credo dipendesse dal fatto che ho lasciato accesa la nuvoletta-lampada sul mio comodino, o mi fossi svegliata 4 ore scarse dopo essere andata a letto, ormai per quanto strani possano essere questi malumori senza senso, ho imparato a definirli come “ormonali”.

Anche se non c’e’ nessuna ragione per cui dovrei avere dei malumori ormonali al momento, sono abbastanza sicura fossero quello. E un po’ di stress.

Quest’anno e’ complicato per me. Pare l’anno del doppio pagamento carpiato. Arrivati a Dicembre penso che mi diro’ “bene, superato questo, si supera qualsiasi cosa.”, e poi ne succederanno altre che mi faranno dannare tutto l’anno dopo, perche’ di solito la mia vita va cosi’.

Continuo a considerare ingiusto chiedere soldi per un contratto di affitto a una persona che ha come unico introito quello, e non supera determinate cifre. Esattamente, con cosa si aspettano che io campi?

Certe volte mi sembra che questo stato voglia istigare all’evasione fiscale, magari mi sbaglio. Pero’ non posso biasimare, da libera cittadina, chiunque decida di affittare una stanza in nero. Sul totale la cifra ritenuta e’ una cosa abbastanza ridicola, e inoltre c’e’ sta cosa dell’anticipo che e’ cosi’ prepotentemente priva di senso che non capisco come possa sussistere ancora. Ah gia’, la gente e’ occupata a dare aria alla bocca sui migranti, delle faccende che la riguardano gli fa fatica occuparsene.

Mi sento un po’ la spada di damocle di questi ultimi due anni. So che le cose non andranno lisce dopo, perche’ non lo fanno mai. E in due anni puo’ succedere di tutto, ma abbiamo ampiamente visto che puo’ anche ostinarsi a non succedere nulla, nonostante tanti tentativi di cambiare le cose.

L’argomento del mio malumore mattutino e’ piu’ o meno questo: Non mi va!
Non mi va di stare a scapicollarmi semplicemente per sopravvivere, non mi va di passare le prossime settimane in una forma di isolamento tarpato altrove girando per tutta la citta’ come una trottola per poi crollare in posti lontani dal mio computer.

Non mi va che anche solo accompagnare il mio uomo in un viaggio super cheap sia qualcosa che non mi posso permettere. Non tanto che decidiamo comunque di non fare, metti che poi ci va di andare da qualche parte insieme, non posso lo stesso.

Non mi va di scapicollarmi sotto il sole cocente oggi. Preferirei veramente non farlo, di solito e’ causa di gioia e tranquillita’, quando sono fuori se non fa un caldo boia sto benone, passeggio volentieri, a volte lo faccio anche senza doverlo fare. Ma oggi no. La meta e’ vicina, ma oggi no.

Non mi va di avere sta sensazione del cazzo di non ottenere risultati mai in niente.
Sempre gli stessi problemi, sempre le stesse rotture di palle, sempre le stesse cose. Per quanto incredibilmente abile a tirar fuori soluzioni di rattoppo DAL NULLA io sia, sta iniziando a diventare stancante.

E’ quella sensazione del cazzo che solo una casalinga puo’ capire, quella che hai quando spolveri una stanza di dimensioni abbastanza importanti. Togli la polvere, hai un panno o piu’ da lavare, un principio di mal di schiena e voglia di pensare a tutt’altro che alla polvere, osservi la stanza bella linda, e neanche dopo due giorni, IL GIORNO DOPO e’ di nuovo da pulire.

Ma… che cazzo. Ma io che sto spolverando a fare di preciso?

Sto mandando una media dai 4 ai 18 curriculum al giorno. Sto seriamente pensando di smettere, perche’ il risultato sarebbe lo stesso, senza pero’ il ritorno psicologico distruttivo. Neanche una chiamata per dirti stronzo ti fanno. Neanche per fare lavori che anche un handicappato potrebbe fare, senza offesa per gli handicappati.

Neanche una. In TRE ANNI saro’ stata chiamata due volte, e solo per chiedermi un curriculum in lingua straniera, una volta fornito, spariti. Ho fatto esaminare il curriculum da persone competenti, cosi’ potevano darmi qualche dritta su come metterlo giu’, dopo aver ribadito alcune abilita’ informatiche in una zona precisa mi hanno TUTTE detto che era perfetto.

E’ evidente che bisogna trovare un altro modo. Ma quale?

Annunci

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in No Category. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...