Tu contro l’Ego di lui/lei

La maggior parte delle persone, noto, non riesce mai veramente a capire bene come vorrebbe le esigenze e i sentimenti dei propri partner. Innocentemente, perche’ e’ gia’ perso e sballottato qua e la’ dai propri, e c’e’ chi e’ piu’ portato a dare un occhio al di fuori di se, e chi meno, ma tutti indistintamente si viene almeno un po’ assordati dal proprio vissuto.

Questo non succede perche’ il partner nasconde il proprio vissuto dietro qualche armadio polveroso come un agente del KGB, eliminando prove di quello che pensa e che fa nel timore dorato che queste vengano comprese, gli indizi che lo riguardano puo’ anche spiattellarli quotidianamente sul tavolo, ma nonostante cio’ accade che questi non vengano colti. Se succede anche con un partner, anche quando ci si convive, figuriamoci con gli amici, quando il vissuto e’ caotico ed e’ complicato frequentarsi sempre.

Per questo e’ importante comunicare. Mettersi in gioco, dare la fiducia necessaria per farsi ascoltare, e spiegare due o tre volte dove magari non si viene capiti. Tutti abbiamo il sogno perverso della persona con la palla di cristallo, che passa la vita a raccogliere indizi e dirci “et voila’!” con una bella spiegazione di come siamo e cosa pensiamo, cosi’ noi non dobbiamo fare fatica. Tuttavia, specialmente andando avanti con gli anni e con il crescendo di beghe che occupano l’esistenza di tutti, avere la palla di cristallo costantemente diventa una cosa irrealistica da chiedere, gia’ non sarebbe giusto sin dal principio, figuriamoci poi…

Altre volte questa comprensione avviene, ma non venendo sventolata negli svariati momenti ci si convince di non essere mai stati capiti.

Serve fare il passo di affidare i propri pensieri all’altro, soprattutto quelli “scomodi alla coppia” per arrivare ad avere un rapporto senza stupidi segreti, senza timore che aprendo bocca su questo o quello si “rovini” qualcosa. Avere rapporti meno “a meta’”, e piu’ “a tutto tondo”.

Perche’ capirsi e’ fondamentale, e i punti da cui nascono le rotture sono spesso proprio i primi silenzi, quello che a lungo non viene detto.

Personalmente, quando dico che la complicita’ per me e’ la cosa piu’ importante di una coppia, intendo anche questo. Niente stupidi segreti, fossero questi interrogativi che ci logorano, considerazioni che non si osano ventilare, liberta’ che si prendono di nascosto perche’ altrimenti non verrebbero comprese, o altro.

Perche’ gli stupidi segreti le coppie le uccidono.

Informazioni su Keishiro Yukikaze

Just your regular twisted egomaniac
Questa voce è stata pubblicata in No Category. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...